Vai al contenuto

Ludovica Della Bosca presenta “Basta un pezzo di mare”

La classe è al completo

La classe è al completo

Partecipano
Ludovica Della Bosca, Giulia Lombezzi
Data
16 maggio 2024
Durata
1 ora
Quando
Dalle 19.00 alle 20.00
Modalità
In presenza

Ludovica Della Bosca presenta il suo romanzo d’esordio Basta un pezzo di mare (Corbaccio), nato a Belleville durante la Scuola annuale.

Agata e Sara sono due amiche che la vita ha diviso: Agata ha rinunciato agli studi per accudire la madre e, dopo la sua morte, vive senza fare progetti per il futuro. Sara è una fotografa che gira il mondo per fuggire da sé e dalla famiglia che non ha mai accettato la sua omosessualità. Quando le due si rincontrano per caso, Sara decide di assistere l’amica in un’insolita impresa: la liberazione di un astice vivo acquistato al supermercato. Il viaggio alla volta di Genova sarà l’occasione per riannodare la loro amicizia e provare a spingersi al di là delle rispettive paure.

Dialoga con l’autrice Giulia Lombezzi, drammaturga, scrittrice e ex allieva di Belleville.

La presentazione si svolgerà nella sede di Belleville in via Carlo Poerio 29 a Milano.

I posti sono limitati (46).

Partecipano

Ludovica Della Bosca

È nata a Monza nel gennaio del 1992. In seconda elementare scrive il suo primo romanzo su un foglio protocollo e alla fine della terza media decide di intraprendere un percorso di studi classici. Nel 2011 si diploma presso il liceo ginnasio Bartolomeo Zucchi di Monza e decide di studiare Lettere Moderne all’Università degli Studi di Milano mentre collabora con il Giornale di Monza. A novembre del 2017 inizia a frequentare un corso annuale presso la scuola di scrittura Belleville, dove capisce finalmente che quello di diventare scrittrice è il suo sogno più grande. Basta un pezzo di mare (Corbaccio 2024), segnalato dalla giuria del Premio Calvino 2022, è il suo primo vero romanzo.

Giulia Lombezzi

Autrice e regista teatrale, nasce a Milano nel 1987. I suoi testi vanno in scena in tutta Italia, in Svezia, in Polonia e in Iran. Nel 2017 vince la borsa di studio per la Scuola annuale di scrittura di Belleville con il racconto La vita è un gioco. L’anno successivo vince il concorso “Il titolo e altri racconti” con Fuga in fa maggiore. Attualmente è rappresentata da The Italian Literary Agency. La sostanza instabile (Giulio Perrone Editore 2021), finalista al Premio Calvino 2020, è il suo primo romanzo.

Suggerimenti