Vai al contenuto

Il giallo e il nero

16,00 

Specificità, meccanismi e topos delle storie gialle e noir.

Regala
Docente
Gianni Biondillo
Durata
61 minuti
Modalità
Streaming video

Una videolezione per familiarizzare con le specificità, i meccanismi e i topos delle storie gialle e noir: cosa si intende con l’espressione “narrativa di genere” e cosa la distingue dal resto della letteratura? Come e quando è nato il poliziesco? Chi è il padre del “giallo” e in che cosa questo si differenzia dal “noir”? Che caratteristiche ha la figura dell’investigatore classico da Auguste Dupin a Sherlock Holmes? E ancora: in che modo il concetto di ordine e quello di disordine innervano e si confrontano all’interno di una storia gialla? Qual è il rapporto tra il genere poliziesco e la città? E tra poliziesco e psicologia? Cosa rappresenta La promessa di Dürrenmatt all’interno del canone del giallo? Come si può scrivere una storia di genere evitando di cadere nei cliché? Cosa rende il commissario Maigret un personaggio così efficace? Qual è la definizione di “hard boiled”?  Rispondendo a queste e altre domande, lo scrittore Gianni Biondillo ci guida alla scoperta di un genere ramificato e ricchissimo e dei suoi eroi solitari; ci illustra il ruolo di trama e lingua – gli attrezzi dello scrittore – e i segreti di una caratterizzazione e ambientazione riuscite. Infine, ci svela come si scrive un giallo: al contrario.

 

Sommario

Come nasce il genere poliziesco. Definizione di “giallo” e “noir”. Letteratura alta vs Letteratura di genere. Il padre del giallo: Edgar Allan Poe e I delitti della Rue Morgue. L’investigatore classico da Auguste Dupin a Sherlock Holmes. Il giallo: ordine vs disordine. Il poliziesco e la città. Il noir: un genere imprevedibile. Le ragioni del crimine: poliziesco e psicologia. La promessa di Dürrenmatt: un requiem per il romanzo giallo. Il problema dei cliché. Tra giallo e noir: il commissario Maigret. Definizione di “hard boiled”. Gli attrezzi dello scrittore: trama e lingua. Costruire un personaggio e un’ambientazione. Come si scrive un giallo: al contrario. L’importanza dello stile.

Docente

Gianni Biondillo

Nato a Milano nel 1966, è architetto e scrittore. Per Guanda ha pubblicato
la serie dedicata all’ispettore Ferraro: Per cosa si uccide (2004), Con la morte nel cuore
(2005), Per sempre giovane (2005), Il giovane sbirro (2007), I materiali del killer(2011,
premio Scerbanenco e Prix Violeta Negra), Cronaca di un suicidio (2013), Nelle mani di
Dio (2014), L’incanto delle sirene(2015), Il sapore del sangue (2018), I cani del barrio (2022). Sempre per Guanda sono usciti Per sempre giovane (2006), Metropoli per principianti (2008), Nel nome del padre (2009), Strane storie(2012), Il mio amico Asdrubale (2013), L’Africa non esiste (2014), Come sugli alberi lefoglie (2016, premio Bergamo), Pit, il bambino senza qualità (2017) e Quello che noi non siamo (2023). Scrive per il cinema e la televisione e collabora con diversi quotidiani e riviste nazionali.

Suggerimenti