Vai al contenuto

Ex allieva del corso annuale di scrittura, Chiara Deiana ha esordito a marzo 2021 con La stagione più crudele (Mondadori), romanzo di formazione che racconta il passaggio dall’infanzia all’adolescenza e l’incontro con la morte attraverso una scrittura sensoriale che ci immerge nel calore di un’estate diversa da tutte le altre, rifacendosi a classici del genere come Il corpo di Stephen King e Io non ho paura di Niccolò Ammaniti.

Abbiamo intervistato Chiara per conoscere il suo approccio alla scrittura, il modo in cui lavora sulle idee per trasformarle in storie, le strategie e le tecniche che ha appreso a scuola e durante la stesura del suo primo romanzo.

Chiara Deiana

È nata nel 1989. Laureata in Neuroscienze all’Università di Trieste, vive a Milano, dove lavora come redattrice per Beretta Mazzotta | Agenzia Editoriale. Ha frequentato la Scuola annuale di scrittura di Belleville ed è tra gli autori della raccolta La pagina bianca (Belleville 2020). A marzo 2021 ha pubblicato il suo primo romanzo, La stagione più crudele, edito da Mondadori.