Gianni Biondillo

Nato a Milano nel 1966, è architetto e scrittore. Per Guanda ha pubblicato la serie dedicata all’ispettore Ferraro: Per cosa si uccide (2004), Con la morte nel cuore (2005), Per sempre giovane (2005), Il giovane sbirro (2007), I materiali del killer (2011, premio Scerbanenco e Prix Violeta Negra), Cronaca di un suicidio (2013), Nelle mani di Dio (2014), L’incanto delle sirene (2015), Il sapore del sangue (2018). Sempre per Guanda sono usciti Metropoli per principianti (2008), Nel nome del padre (2009), Strane storie (2012), Il mio amico Asdrubale (2013), L’Africa non esiste (2014), Come sugli alberi le foglie (2016, premio Bergamo) e Pit, il bambino senza qualità (2017). Scrive per il cinema e la televisione e collabora con diversi quotidiani e riviste nazionali.