Vai al contenuto

I classici vivi

La classe è al completo

La classe è al completo

COD: course-free-i-classici-vivi-2024 Categorie: , ,
Docente
Yari Selvetella
Data
19 settembre 2024
Durata
4 incontri/ 8 ore
Quando
Giovedì, dalle 19.00 alle 21.00
Modalità
In presenza e online
Può un romanzo breve scritto oltre 150 anni fa raccontare qualcosa di noi e del nostro presente? E insegnarci a maneggiare le storie con più efficacia? I classici vivi è il nuovo ciclo di laboratori di scrittura dedicati al dialogo con un testo canonico ogni volta diverso.
Nato da un’idea di Yari Selvetella, il laboratorio sul Benito Cereno di Melville prende le mosse dalla riflessione su un aspetto tecnico (l’uso del punto di vista in letteratura) per interrogarne le implicazioni profonde a tutti i livelli: espressivo, stilistico, etico. Testando la capacità del romanzo di fare attrito con il presente, propone un percorso intrecciato di analisi e di scrittura capace di rafforzare le competenze di chi vuole scrivere oggi

Uscito a puntate nel 1855 e poi incluso in The Piazza Tales (1856), Benito Cereno è una novella ispirata ad ammutinamenti e rivolte realmente accaduti alla fine del Settecento. Se in superficie il romanzo riflette le storture di una società basata sul colonialismo, in profondità rivela le ombre gigantesche, mostruose e senza tempo del bene e del male. A tenere insieme i diversi livelli di lettura è l’uso del punto di vista, che nel testo di Melville trascende la dimensione della tecnica letteraria per conquistare la centralità del piano etico.

Di qui l’idea di un laboratorio sul punto di vista attraverso una rilettura creativa e di gruppo del Benito Cereno. Nell’arco di quattro incontri (tre online e uno in presenza a Milano) i partecipanti produrranno riflessioni e testi attorno al romanzo, che potranno confluire nella nuova edizione del romanzo a cura di Yari Selvetella in uscita per Elliot Edizioni.

Modalità di ammissione
Il laboratorio è gratuito e a numero chiuso (massimo 8 persone). Vi si accede inviando un testo in cui si racconta il proprio rapporto con un classico “vivo” (lunghezza massima 4000 battute spazi inclusi). La candidatura va inviata entro il 30 luglio alle 21.00. Coloro che supereranno la selezione saranno ricontattati entro il 6 settembre.



Programma del corso

  • 19
    settembre
    2024
    Online

    Le questioni chiave sul tema del punto di vista
    Ettore, Achille, Emma, Carlo e gli altri: il rapporto tra personaggio e punto di vista.
    Il punto di vista di Dio: il narratore onnisciente.
    Io narrante, terza persona e punto di vista, tra tecniche ed equivoci.

    Dalle 19.00 alle 21.00
  • 26
    settembre
    2024
    Online

    Analisi dei personaggi del Benito Cereno

    Dalle 19.00 alle 21.00
  • 3
    ottobre
    2024
    Online

    Il punto di vista degli altri: omissione, implicito, controcampo, ribaltamento, appropriazione.

    Dalle 19.00 alle 21.00
  • 17
    ottobre
    2024
    In presenza a Milano

    Lettura, analisi e commento dei testi prodotti dai partecipanti

    Ex. Dalle 19.00 alle 20.30
  • Docente

    Yari Selvetella

    Nato a Roma nel 1976, è autore di vari romanzi, tra cui: La banda Tevere(Mondadori 2015), Le stanze dell’addio (Bompiani 2018, finalista al Premio Strega, al premio Wondy e al Premio Lucca, scelto da Robinson tra i migliori del 2018); e Le regole degli amanti (Bompiani 2020, vincitore Premio Cambosu). Giornalista a Rai Uno, lavora come autore televisivo e inviato. Il suo ultimo romanzo è Vite mie(Mondadori 2022).

    Informazioni tecniche

    Le lezioni si svolgeranno su Zoom. Scarica l’app per un miglior funzionamento, oppure accedi da browser Chrome.

    Suggerimenti