Guardare il mondo - campus ragazzi I

Docente

Data
13 giugno 2022

Durata

10:00 - 12:30 / pausa pranzo al parco / 14:00 - 16:30


Quando

dal lunedì al venerdì, dal 13 al 17 giugno


Modalità
In presenza

Costo
280
AcquistaAcquista con bonificoRegala

Presentazione
sabato 28 maggio
Prenota incontro

Castelli di parole, capriole poetiche, lettere (im)possibili, cronache dal sé e cronache dal mondo: scrivere è un gioco multiforme, un’avventura aperta ai modi e alle curiosità di tutte e tutti. Non occorre essere “bravi”, tantomeno fotogenici o spigliati per imbarcarsi nel viaggio di scoperta e condivisione che è la scrittura. Basta avere un corpo per sentire, emozioni a cui attingere e la voglia di capire quel che ci circonda. “Guardare il mondo” è un campus estivo di scrittura dedicato alle ragazze e ai ragazzi dagli 11 ai 15 anni. Un’occasione per stare insieme, attivare l’immaginazione, far germogliare le idee e le storie. 

Il campus di scrittura si terrà dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 16:30 alla scuola Belleville in via Carlo Poerio 29.

Dal 20 al 24 giugno è in programma la seconda settimana di campus. Il programma completo è qui. Chi desidera iscrivere il proprio figlio/a a entrambe le settimane può scrivere una mail ad amministrazione@bellevillelascuola.com. Il costo complessivo per entrambe le settimane è di 500,00 euro.


Enrico Ernst è nato nel 1970 a Milano. Laureato in Filosofia, ha scritto due pièce teatrali per Quelli di Grock e Atir, sessanta micro-racconti di argomento mitologico (Mythos, DeA), sei romanzi per ragazzi DeAgostini (serie Gli aspiranti Dei), due libri di narrativa scolastica (Il canto delle Muse e Ragazze e ragazzi nella storia). Il suo ultimo romanzo è Iole Sofia e il mistero delle maschere (La vita felice, 2018). Da quattordici anni insegna scrittura nelle scuole, nelle biblioteche, nei centri culturali, a Milano e dintorni.

Programma

13giugno2022
Oggi riportiamo: una news
Una breve introduzione, semplice e pratica, su “come si scrive un articolo”. Per poi affrontare il tema delle fake e quasi fake, tra oggettività, punti di vista e vera e propria finzione. Prendendo spunto dai quotidiani di ieri e di oggi, ognuno diventerà giornalista per un giorno.
10:00 - 12:30 / pausa pranzo al parco / 14:00 - 16:30

14giugno2022
Oggi scriviamo: una cartolina e una lettera
Introspettive, giocose, sincere o fantasiose; a un amico, a te stesso/a, a uno sconosciuto: lettere e cartoline raccontano di noi e del nostro mondo a qualcuno che ci sta a cuore, che conosciamo o che vorremmo conoscere. Sperimentiamo due tipi di scrittura “lenta” utilissimi a coltivare la vicinanza.
10:00 - 12:30 / pausa pranzo al parco / 14:00 - 16:30

15giugno2022
Oggi sperimentiamo: con la poesia
Filastrocche, tautogrammi, non sense e molto altro. Poesia è gioco, attenzione, cura. Un modo per esprimere la nostra parte più curiosa ed eccentrica, meditativa e profonda. Guidati dagli insegnamenti di geniali maestri, scopriremo la magia e le infinite possibilità espressive e generative delle parole.
10:00 - 12:30 / pausa pranzo al parco / 14:00 - 16:30

16giugno2022
Oggi creiamo: una canzone
Parole e musica, musica e parole. Prima ascoltiamo e poi mettiamo a confronto generi, stili, ritmi e metriche. Scegliamo una canzone per trasformarne il testo. Improvvisiamo una lunga poesia e scopriamo quanto è “cantabile”. Alleniamoci a intonare e a stonare (perché stonando si impara).
10:00 - 12:30 / pausa pranzo al parco / 14:00 - 16:30

17giugno2022
Oggi inventiamo: una storia, insieme
Due esperienze di scrittura collettiva: il “cadavere squisito” - non una pietanza terrificante, ma un gioco inventato dai surrealisti per creare storie con il contributo di tutti (e del caso) - e l’albero delle storie, che nasce, si infoltisce e fiorisce di personaggi e avvenimenti grazie alle idee e alle parole di ciascuno.
10:00 - 12:30 / pausa pranzo al parco / 14:00 - 16:30